Bosnia-Erzegovina

20 anni dell'assedio di Sarajevo

Bosnia y Herzegovina , un país dividido


Più di 3 anni era assediata Sarajevo dalle truppe serbe 1992 per la 1996, pose fine alla guerra in Bosnia Erzegovina nel 1995 ma l'assedio della capitale durò ufficialmente fino al febbraio del 1996 Quando le truppe lasciato le montagne.

Bosnia y Herzegovina , un país dividido


Per spiegare il perché di questo assedio, ho bisogno di spiegare un po' di storia :
Sarajevo è una città relativamente giovane, fondata dagli ottomani intorno il 1500, relativi mezzi di nome : Saraj- (PALAZZO) e -Evo (CAMPO VERDE).
Dopo che gli Ottomani si accendono l'Austro-hungaros la 1878, una fase molto produttiva, essi collegati con Sarajevo-Vienna. In 1918, Dopo la prima guerra mondiale, diversi paesi si sono riuniti per fondare la Jugoslavia, più slavo e il re serbo, con residenza a Belgrado.
 
Durante la seconda guerra mondiale i militari Josip Broz Tito, conosciuto semplicemente come Tito, un personaggio molto amato nel paese, Combatté contro i nazisti e liberato Jugoslavia, Egli divenne un eroe e Presidente. È interessante notare che l'innesco per la seconda guerra mondiale fu l'assassinio di Franz Ferdinand nella parte vecchia di Sarajevo, Dopo un fallito ore prima del bombardamento.
 
Tito e Stalin sono stati fatali, ma con la morte di Stalin le relazioni con la Russia migliorato e nacque da una prospera Sarajevo.

 

Bosnia y Herzegovina , un país dividido


La morte di Tito nel 1980 Jugoslavia ha sofferto una crisi profonda, con alcune inverno Olimpiadi di mezzi, della 1984, di cui ci sono ancora alcune rovine alla periferia della città.
In 1991 persone sono stati divisi, formando gli Stati attuali. Bosnia-Erzegovina divenne indipendente nel 1992, poi combatté numerose guerre in Jugoslavia, ma il più sanguinoso è stato quello della Bosnia-Erzegovina, dove ha trasportato è fuori "pulizia etnica" in modo sistematico.

 

Bosnia y Herzegovina , un país dividido


A Sarajevo, c'erano tensioni è stata proclamata indipendente, i serbi bosniaci non era d'accordo, scoppiò la guerra e l'assedio della città si estende su 1395 giorni. I serbi occuparono le montagne intorno alla città, sometiendola ad un bombardamento continuo.

 

Bosnia y Herzegovina , un país dividido


Sarajevo è diventato un campo di concentramento per anni. Per attraversare le strade e il recupero dell'acqua la popolazione ha dovuto correre per evitare la fucilazione dei serbi, denigratoriamente chiamate come Cetnici, sono stati disposti intorno alla città in punti strategici. Costruito un tunnel tra la città e l'aeroporto, sotto l'egida delle Nazioni Unite, l'aiuto umanitario è stato consegnato alla popolazione attraverso il tunnel, prodotti alimentari di base e forniture di guerra.

 

Bosnia y Herzegovina , un país dividido


Il mercato centrale della città, dove fornito è quello di alimentare della popolazione, Markale chiamato, ha una storia tragica, è stata bombardata due volte, morendo 68 e 43 Voialtri rispettivamente e lasciando i residenti senza rifornimenti. Era molto difficile da ottenere cibo, a volte viene scambiato componenti aggiuntivi, Oro o gioielli per una barra di caramella o altri oggetti quindi considerato lusso.

 

Bosnia y Herzegovina , un país dividido


Sono morti nell'assedio 11.000 persone solo a Sarajevo e dintorni 150.000 in tutto il paese.

 

Bosnia y Herzegovina , un país dividido


Era non una guerra di guerriglia come molti pensano, la città è stata bombardata, fori che ancora si vedono negli edifici sono che le schegge dei proiettili stanno gettando dalla periferia. Molti degli edifici non sono ripristinati perché non sanno a chi appartiene. Il governo ripristina solo le costruzioni storiche.


Dopo la guerra, c'era un nuovo sistema politico, Anche se continuano le tensioni tra i due.


Potete vedere tutte le immagini a schermo intero nella sezione di Fotografie.