PEC

DIARIO DI VIAGGIO – Il giovane Kosovo

Quando io viaggio condivido alcuni giorni di viaggio con altri turisti, Questa volta ho incontrato Lorenz. Condividiamo alcune birre, esperienze e parte del percorso per il Kosovo.

Mitrovica, Città senza legge

Mitrovica, due città in una. È diviso in due, la parte settentrionale della popolazione di Serbia, la parte meridionale della popolazione albanese e medio fiume che divide con due ponti. Il nuovo ponte è protetto dal KFORCE e le vecchie forze, un semplice ponte solo per i pedoni. I serbi di Mitrovica Nord non accettano le leggi del Kosovo, Ciò che li rende il più caldo e controverso nel paese.

DIARIO DI VIAGGIO – Bosnia-Erzegovina non può dimenticare

Non voglio lasciare i Balcani senza visitare la Bosnia-Erzegovina, Sono interessato a un paio di posti, Inoltre il lungo viaggio in autobus attraverso Montenegro da Podgorica a Sarajevo è spettacolare, Vi consiglio di fare il viaggio durante il giorno.

DIARIO DI VIAGGIO – L'Albania di Skanderbeg

Un altro viaggio. Vado all'aeroporto, Sto per scoprire una parte dei Balcani sconosciuto. L'immagine sopra è il notebook che diventerà mio compagno di viaggio per un paio di settimane.

Ricette albanesi

Anche se la tradizione del paese mangiare tutti i pasti ci sono alcuni piatti semplici che non contengono carne e si può facilmente fare a casa :

La vita tradizionale di Theth

Lascio Tirana a Theth. Ho pensato che sarebbe stato un percorso di Rose ma van improvvisamente condiviso non sta di là, Permettetemi di fronte a un hotel e mi dicono che non c'è nessun mezzo di trasporto a Theth, che mi ha lasciato a dormire, Bombardato con nuove informazioni che ho bisogno di studiare, Premere per renderlo me.

Treno a vapore in Bosnia-Erzegovina

Sto scrivendo a Tuzla, Voglio vedere alcuni dei treni vapore ancora in uso oggi e i villaggi intorno alla città sono i migliori per questo, Ci sono diverse miniere di carbone.

Il memoriale del genocidio di Srebrenica – Potocari

Le forze di protezione delle Nazioni Unite ( UNPROFOR ) Hanno dichiarato nel 1993 la regione di Srebrenica come una zona sicura e serviva come rifugio per i civili, fino a quando venne attaccata dai militari serbi in 1995, la zona non era più sicuro. Molti cercarono di fuggire attraverso le montagne verso Tuzla, senza successo.

Il bunker nucleare di Tito

Voglio vedere il bunker nucleare Tito, Un altro motivo per il viaggio in Bosnia ed Erzegovina.

20 anni dell'assedio di Sarajevo

Più di 3 anni era assediata Sarajevo dalle truppe serbe 1992 per la 1996, pose fine alla guerra in Bosnia Erzegovina nel 1995 ma l'assedio della capitale durò ufficialmente fino al febbraio del 1996 Quando le truppe lasciato le montagne.